HACCP 2

L’autocontrollo è obbligatorio per tutti gli operatori che, a qualunque livello, siano coinvolti nella filiera della produzione alimentare.

L’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) è un sistema che consente di applicare l’autocontrollo in maniera razionale e organizzata. Il sistema HACCP è quindi uno strumento teso ad aiutare gli OSA a conseguire un livello più elevato di sicurezza alimentare. 

 

BEN S.r.l. segue le Aziende clienti garantendo tutti i servizi necessari e fornendo:

  • Piano di autocontrollo (HACCP)
  • Manuale di corretta prassi igienica
  • Analisi di strutture, attrezzature, gestione e filiera alimentare
  • Formazione ed informazione specifica del personale alimentarista
  • Corso per Responsabile HACCP (erogato secondo Normative Regionali)
  • Corso per somministrazione e vendita di sostanze alimentari (alimenti e bevande).
  •  

 

Le fasi in cui si articola l’elaborazione di un piano HACCP sono 7:

  1. Identificare ogni pericolo da prevenire, eliminare o ridurre;

  2. Identificare i punti critici di controllo (CCP – Critical Control Points) nelle fasi in cui è possibile prevenire, eliminare o ridurre un rischio;

  3. Stabilire, per questi punti critici di controllo, i limiti critici che differenziano l’accettabilità dalla inaccettabilità;

  4. Stabilire e applicare procedure di sorveglianza efficaci nei punti critici di controllo;

  5. Stabilire azioni correttive se un punto critico non risulta sotto controllo (superamento dei limiti critici stabiliti);

  6. Stabilire le procedure da applicare regolarmente per verificare l’effettivo funzionamento delle misure adottate;

  7. Predisporre documenti e registrazioni adeguati alla natura e alle dimensioni dell’impresa alimentare.